ETICHETTIBUS…what?

E’ passata una settimana e ancora nessun vincitore del nostro ET.chettibus®

Alessandro,grande esperto dell’arte dolciaria, meriterebbe il premio per l’impegno,ma il regolamento è regolamento.

Occorre individuare non solo il tipo di prodotto ma anche la marca. E allora arriva il primo aiutino. Sapevate che alcuni biscotti e altri prodotti sono frutto della creatività dei food-designers?

Annunci

29 commenti on “ETICHETTIBUS…what?”

  1. Grissino ha detto:

    Sono stato all’Esselunga che di prodotti ne ha tanti ma nulla nel banco biscotti dolci…
    😦
    Chiedo io un suggerimento a questo punto: è “fresco” o surgelato?

  2. gianna ferretti ha detto:

    sta nello scaffale tra i dolci..niente banco-frigo..

  3. Grissino ha detto:

    Ma sei proprio sicura sicura che è di una marca importante distribuita ovunque?!
    Ricontrollerò alla prossima spesa (almeno una settimana…)

  4. gianna ferretti ha detto:

    Azienda tra le prime nel settore dolciario.

  5. Grissino ha detto:

    Cavolo, cavolo, cavolo, devo trovarlo!!!!

  6. Francesco Pasqualini ha detto:

    http://www.tivoglio.net

    fuochino ?

  7. Francesco Pasqualini ha detto:

    …oh proprio in home page che ti trovo ?

    “Tivoglio – Sfogliatine bigusto con crema pasticcera e cacao”

    Gli ingredienti però si sono ben guardati dal metterli on-line.
    Io le chiamerei sfogliatine bidisgusto 🙂

  8. Grissino ha detto:

    Mi sa che hai vinto… però protesto perchè ‘sti biscotti qui all’Esselunga non li ho mai visti! Tu dove abiti?!

  9. Francesco Pasqualini ha detto:

    In realtà mi sono armato di google e’ ho lavorato con l’aiutino. Al supermercato non ho ancora verificato se ci sono questi prodotti…

  10. Grissino ha detto:

    Eh, oltre agli ingredienti sintetici, anche la ricerca del prodotto è sintetica.
    😀
    Beh, complimenti per la capacità di usare Google (ci ho provato anche io senza cavarci granchè, devo aver usato delle chiavi sbagliate).

  11. Francesco Pasqualini ha detto:

    Non e’ detto che abbia vinto…
    … GiannaaaaAA

    Quel prodotto, però e’ un cult.
    Pensa che sul sito e’ catalogato come energetico, in quanto a caratteristiche nutrizionali ed adatto ai risvegli notturni.

    Nel sito i prodotti possono essere cercati per tipo, per “caratteristiche nutrizionali” e per “momento di consumo”, che secondo loro sarebbero:
    – aperitivo
    – break pomeridiano
    – cena
    – colazione
    – dopocena
    – pranzo
    – risveglio notturno
    – spuntino mattutino

    Uno si sveglia di notte per una minzione o per bere un bicchier d’acqua, già che c’e’ ingurgita qualcosa di energetico e poi se ne torna a dormire…

    … brrr, da brivido !

  12. Grissino ha detto:

    Ti sei dimenticato di dire che deve poi lavarsi anche i denti!
    😉
    eh eh eh… Giannaaaaaaa, forza dai, dimmi che Francesco ha vinto così mi metto il cuore in pace. Però tieni presente la mia protesta del post più sopra!!

  13. gianna ferretti ha detto:

    @Alessandro, l’azienda in questione è tra le prime del settore, certo è un problema quello della distribuzione, e occorre tenerne conto. A me è capitato in passato di non trovare tutto l’assortimento di biscotti o altro anche di marchi noti come Barilla o Kellogs tra i punti vendita della stessa città. Non disperare comunque!

    @Francesco, piu’ precisione….e ti affido la missione di verificare se dalle tue parti si trovano questi prodotti:-)…ci stai?

  14. Grissino ha detto:

    Gianna se non ci sono in un superstore Esselunga su due piani, vuol dire che ci sono in ben pochi posti a Milano che è una delle maggiori città del paese. A parte che Francesco stesso ci è arrivato via Internet, mica dal vero! (secondo me non li trova). Credo che tu abbia preso un prodotto fantasma. Se non lo trovo facilmente a Milano, come lo troverà uno di un centro più piccolo o in certe regioni dove ci sono magari solo supermercati medio-piccoli? Fra l’altro questi dolci li avete mai visti pubblicizzati? Butto lì un’ipotesi: secondo me no perchè non li hanno ancora veramente lanciati (oppure hanno fatto fiasco) e si trovano solo da qualche rivenditore che smaltisce le scorte o li ha presi per vedere se vendono o meno. Beh che tanto sono una schifezza quindi meglio così! ^_^

    Francesco, ora diamo noi il compito a Gianna: ci dici gli ingredienti delle sfogliatine con CREMA ALLA BANANA? Così ci facciamo quattro risate… se nella crema pasticcera non c’erano le uova, sono curioso di sapere cosa hanno messo al posto della puré di banana in questi!!!
    😀

  15. Grissino ha detto:

    Azzardo:

    Ingredienti: farina di frumento, margarina vegetale (oli e grassi in parte idrogenati, acqua, emulsionanti: E471, E322, sale,correttore di acidità:E330,aromi),crema pasticcera 15% (zucchero, oli e grassi vegetali parzialmente idrogenati,siero di latte in polvere, latte scremato in polvere, lattosio,proteine del latte,emulsionante lecitina di soia,aromi, colorante:curcumina, aroma banana), zucchero, burro, sale, destrosio.Può contenere tracce di arachidi.

    😛

  16. gianna ferretti ha detto:

    Alessandro,io ho un numero di Salvagente del 2004 in cui si presenta la pubblicità della linea di biscotti e snacks dolci, quindi è sul mercato da almeno un paio d’anni….a questo punto domani mi faccio tutti i markets della costa adriatica..e sguinzaglio amici e conoscenti per verificare la copertura.:-)

  17. Grissino ha detto:

    Quando mi capita controllo al GS e alla COOP qui a Milano…
    Da un paio d’anni? Allora si vede come vende!
    😀
    Io non li ho mai visti e quando vado all’Esselunga guardo sempre le novità. Forse Esselunga tiene cose un pò più “di qualità”… voglio immaginare che sia così. 😛

  18. Adriano ha detto:

    Ciao Gianna,
    sto seguendo la discussione ma è davvero difficile individuarlo…
    Sono biscotti quindi?
    Un saluto,
    Adriano

  19. Grissino ha detto:

    Diciamo sfogliatine viste che non c’è il lievito
    😉

  20. Adriano ha detto:

    Saranna mica le sfogliatine di Matilde Vicenzi? Però là non c’era la crema…
    Mah…

  21. Grissino ha detto:

    No, ci avevo già pensato io ma quello sono buone, non mi sembra che abbiano così tante schifezze. Le prendevo anche io. 😉

  22. Adriano ha detto:

    Che ne sai? Magari c’è la signora Vicenzi che di notte di nascosto ci mette le arachidi frammiste ad altri ingredienti segreti… 🙂
    Un salutone,
    Adriano

  23. Grissino ha detto:

    Hi hi, caschi male, il 95% dei dolci me li faccio io in casa…
    😛
    Anche se la sciur Vincenzi ci mettesse porcherie dentro, non farebbe granchp differenza visto che le comprerò una volta all’anno! ^_^
    A proposito, le arachidi non sono una schifezza!! Solo che non mi piacciono.
    😦

  24. gianna ferretti ha detto:

    Non ci posso credere!!! ancora nessun vincitore!!!!!:-)

  25. cristhina ha detto:

    ciao bello qui dentro tornero’

  26. Grissino ha detto:

    Eh Gianna, qui si tratta di dolci fantasma!
    😀
    La prossima volta metti una merendina Kinder!! ^_^

  27. gianna ferretti ha detto:

    Francesco..Alessandroooooo…vi siete arresi? 🙂

  28. umberto della vella ha detto:

    sono forse i doppiasfoglia Mr. Day della Parmalat?

  29. gianna ferretti ha detto:

    No, Umberto, ma nei commenti precedenti c’è un grosso aiuto…forza che voglio regalare i premi in palio!:-)


Rispondi a umberto della vella Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...