La frutta a scuola, le novità del nuovo anno scolastico

Ne avevo parlato un anno fa. Ora che si avvicina l’inizio del nuovo anno scolastico, è arrivato il momento di riparlarne. Infatti le varie regioni italiane si stanno organizzando per la ripresa delle lezioni e delle attività da svolgere nell’ambito del progetto comunitario:Frutta nelle scuole.

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali e il Ministro dell’Economia e delle Finanze per l’annualità 2009/2010, hanno messo a disposizione un cofinanziamento nazionale pubblico pari a 11.011.509 euro. Queste risorse si andranno ad aggiungere all’aiuto comunitario deciso dalla Commissione UE il 22 luglio scorso e che per l’Italia ammonta a 15.206.370 euro. Quindi 26 Mln di euro complessivi permetteranno di raggiungere 800.000 alunni delle scuole primarie in tutte le Regioni e nelle Province Autonome.

I bandi di gara per la fornitura dei prodotti ortofrutticoli agli Istituti scolastici verranno emanati dall’AGEA a partire dal prossimo ottobre e le relative le azioni verranno realizzate nelle scuole tra gennaio e maggio 2010, in base a quanto già stabilito nella Strategia Nazionale del programma.

Quali sono i prodotti, frutta e ortaggi che rientrano nel progetto?

Solo prodotti DOP,IGP e biologici?

In che percentuale sarà presenta la frutta fresca rispetto a quella trasformata?

Quanti saranno gli alunni coinvolti nelle varie regioni?

Quali iniziative potranno essere finanziate?

Le risposte a queste e ad altre domande nel documento pdf Frutta a scuola, in cui sono riportati vari dettagli.

Nel documento si legge:
“Nella scelta dei prodotti frutticoli si terrà conto del carattere di stagionalità, che influisce sia sotto il profilo salutistico (è proprio nella loro stagione, al momento della loro naturale maturità, che gli alimenti vegetali garantiscono il più appropriato ed equilibrato contenuto in acqua, in fibra alimentare, in micronutrienti e composti bioattivi), sia sotto il profilo della attrattività (i prodotti frutticoli esprimono al massimo i loro colori, rendendoli particolarmente invitanti, nonché i loro sapori e gusti proprio nel momento della naturale maturazione).

Correlata alla naturale maturazione è la provenienza: le ricerche hanno evidenziato, infatti, che il tenore delle sostanze sopra indicate è inversamente proporzionale al tempo trascorso tra il momento del raccolto ed il momento del consumo( più tempo passa, più tale contenuto diminuisce).

Poter contare su prodotti provenienti dalle stesse aree o da aree prossimali ha anche una ricaduta positiva sull’ambiente, in conseguenza delle riduzioni di CO2, obiettivo strategico delle politiche ambientali di tutti i Governi sensibili allo sviluppo sostenibile del pianeta.

La frutta fresca dovrà essere presente per l’80%, poichè gli interventi nelle scuole sono collocati tra il mese di gennaio e maggio 2010, mi chiedo come sarà possibile coniugare la stagionalità e la distribuzione di frutta fresca. Solo gli agrumi (arance, mandarini, clementine) maturano nel periodo invernale.

Annunci

4 commenti on “La frutta a scuola, le novità del nuovo anno scolastico”

  1. fritz ha detto:

    va bè, l’importante è scrivere le parole magiche, poi per i fatti si vedrà. quando studiavo, andava di moda “agroecosistema” e “agrosilvopastorale”, qualsiasi cosa si stesse scrivendo, li si ficcava dentro, et voilà. 🙂
    saluti

  2. Corrado Vigo ha detto:

    Ben venga questa iniziativa.
    Mi sembra interessante.
    Dovremo vedere se il Ministro, però, di spiccata preferenza leghista non farà altro che far mangiare per e mele. Speriamo inserisca anche le arance…

  3. Elena ha detto:

    @Corrado: da quel che so io ogni Regione può fare richiesta di suddetto finanziamento e poi scegliere autonomamente la tipologia di frutta da offrire nelle scuole.
    Mi sembra un’ottima iniziativa, oi sta anche alle singole realtà scolastiche seguire gli approvigionamenti e sollecitare l’acquisto di prodotti stagionali e locali.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...