L'ora della merenda

No, almeno per stavolta non vogliamo parlare di merendometri e di quante merendine permettere ai nostri figli. Additate da alcuni nutrizionisti come fattori che contribuiscono all’obesità infantile, assolte da altri. Sono le merendine industriali. Nel “Dossier merendine: oltre il pregiudizio”, curato dalla FOSAN  in collaborazione con l’AIDI (Associazione Industriali Dolciari Italiani), sono stati inseriti alcuni dati sulla composizione chimica di vari tipi di merendine e snacks dolci presenti sul mercato.Sono stati analizzati gli apporti in calorie, grassi e altri nutrienti. E’ emersa una notevole eterogeneità nei risultati che non sorprende vista la differente composizione in ingredienti. Solo per i grassi possono essere impiegati infatti: grassi vegetali, grassi vegetali idrogenati, margarina vegetale, margarina parzialmente idrogenata, fino alla margarina non idrogenata. Si tratta comunque di grassi che hanno subito processi di raffinazione e trattamenti tecnologici. Il dossier completo sulle merendine lo trovate qui.
A proposito, qualcuno ha visto il merendometro? Io no. Doveva essere distribuito nei supermercati e studi medici un anno fa.

Additate da alcuni nutrizionisti come fattori che contribuiscono all’obesità infantile, assolte da altri. Sono le merendine industriali. Nel “Dossier merendine: oltre il pregiudizio” curato dalla FOSAN in collaborazione con l’AIDI (Associazione Industriali Dolciari Italiani), sono stati inseriti anche alcuni dati sulla composizione chimica di vari tipi di merendine e snacks dolci presenti sul mercato e sono stati analizzati gli apporti in calorie, grassi e altri nutrienti. E’ emersa una notevole eterogeneità nei risultati che non sorprende vista la differente composizione in ingredienti. Solo per i grassi possono essere impiegati infatti: grassi vegetali, grassi vegetali idrogenati, margarina, margarina parzialmente idrogenata, fino alla margarina non idrogenata. Si tratta comunque di grassi che hanno subito processi di raffinazione e trattamenti tecnologici. Nella pubblicazione si è deciso però di non fare nomi dei marchi esaminati. Sarebbe stato utile conoscere a quali merendine industriali corrispondono i i valori piu’ elevati di acidi grassi trans che si formano durante il processo di idrogenazione.

L’industria alimentare usa i grassi idrogenati e la margarina nelle sue varie formulazioni per vari motivi. Quali?

-I costi in particolare, infatti i grassi idrogenati sono più economici del burro e di altre materie prime grasse.

-I messaggi pubblicitari hanno indotto la maggior parte dei consumatori a considerare i grassi animali come grassi dannosi, mentre quelli vegetali godono di un’immagine positiva. A causa di una permissiva legge sulle etichette, i prodotti che effettivamente non contegono colesterolo, ma che innalzano i livelli di colesterolo associato alle LDL (low density lipoprotein), possono essere etichettati come “senza colesterolo”.

-La vita di scaffale. I prodotti con grassi totalmente idrogenati si conservano anche dopo tempi piuttosto lunghi. Questo rappresenta un enorme vantaggio per le industrie e le multinazionali che trasportano materie prime da un continente all’altro. Così come per i grossisti ed i dettaglianti che immagazinano e vendono questi beni. Tale fattore causa l’aggiunta di grassi idrogenati anche in prodotti che non la richiedono, come i gelati e il burro di arachidi. Ciò nonostante, una buona confezione può parzialmente supplire ai fattori di rancidità.

Di grassi idrogenati e messaggi fuorvianti presenti nelle confezioni di snacks dolci e salati, si parla sul forum di questo sito.

Merendine, grassi idrogenati e pubblicità fuorviante, torneremo a parlarne


One Comment on “L'ora della merenda”

  1. […] il pregiudizio”, curato dalla FOSAN in collaborazione appunto con l’AIDI, ne avevo parlato qui. Attorno vi troviamo cenni storici sulle merendine, giochini e indicazioni su come leggere le […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...