Alginati a merenda

 

Come dare una immagine salutare a quello che gli americani chiamano Junk food o cibo-spazzatura? Addizionando questi prodotti ipercalorici ricchi di grassi e di zuccheri con composti utili all’organismo. Le fibre vegetali, per esempio o altri nutrienti. Molti esempi di questi prodotti immessi in commercio negli USA li fornisce Vittorio Zucconi in un articolo di un paio di mesi fa. E la sperimentazione continua. Cosa ne dite di uno snack arricchito di alginati? Cosa sono? Sono polimeri estratti da alcune alghe, come la Laminaria della foto ed è stato proposto che potrebbero essere usati per arricchire dolci e altri snacks e incrementare l’apporto di molecole che svolgono funzioni come fibre vegetali.

Fonte: Food Navigator

Alginati e loro impiego come addensanti Gli alginati fono ad ora sono stati impiegati come addensanti nell’industria alimentare. L’ alginato sodico (E401) è un polimero polianionico ricavato da alghe del genere laminaria che lo contengono come sale di Mg, ca, K. Mediante processi industriali, viene estratto come alginato sodico. E’ prevelentemente costituito da residui dell’acido beta-D-mannuronico uniti da legame glucosidici; il P.M. variabile tra 50.000 e 180.000 dipende dal grado di idrolisi indotta dal trattamento a caldo per liberarlo da Mg, K, Ca. Gli alginati modificano la consistenza dei liquidi aumentandone la viscosità; sono anche leganti e miscelati con gelatina, possono formare pellicole adatte per realizzare gli involucri delle capsule. La loro funzione principale è quella di stabilizzare le preparazioni farmaceutiche costituite da sistemi dispersi che difettino di stabilità: liquidi immiscibili che si separano o solidi che sedimentano (le sospensioni). In questo caso, la maggior viscosità rallenta i processi di separazione delle fasi.

Fonte: galanotech

Annunci

5 commenti on “Alginati a merenda”

  1. susi ha detto:

    io sono anche sconcertata dalla proliferazione degli omega 3, sono ovunque, ma… nel latte intero, come faranno a proteggere il cuore?

    Ma possibile non si possa fare niente per impedire simile truffe?

  2. Anonimo ha detto:

    Sull’arricchimento in acidi grassi omega3 di alcuni alimenti (latte, uova, margarine ecc…) ci sarebbe da parlare a lungo, quali sono questi acidi grassi? in che quantitativo?…non sempre queste informazioni sono fornite ai consumatori….

  3. Sapore di mare ha detto:

    […] nostra cucina. Prendiamo le alghe. In alcune etichette possiamo leggere termini come carragenina e alginati. Ed eccole qua. E che dire del sale alle alghe? Ricco di iodio e di minerali, con il suo profumo di […]

  4. rol ha detto:

    Ho notato che viene utilizzato anche in alcune marche di fiocchi di latte. Posto che non sembrerebbero essere dannosi, non ho capito se potrebbero esserci controindicazioni circa una loro costante assunzione a lungo termine?

  5. […] e sapete bene che le materie prime incluse nel kit e di cui troverete bustine con 20g sono: alginato di sodio, calcio cloruro, agar-agar, carragenina, acido ascorbico, acido citrico, bicarbonato di sodio, […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...