Pesto: pinoli, anacardi o spray?

Prima ho pensato alle reazioni inorridite dei liguri, per i quali preparare il pesto è un vero rito, basilico, pinoli, formaggio parmigiano e pecorino, olio extravergine. Alcuni usano in alternativa gli anacardi o le noci. Poi è tornata alla memoria la simpatica operazione Pesto al blogger.  Ma si può chiamare Pesto il contenuto di questa bomboletta spray? sì avete capito bene, Pesto in versione spray. E non c’è mica solo questa proposta! Il creatore della The Flavor Spray Diet, per i maniaci delle diete low-carbohydrates, low-fat or low-calorie è lo chef newyorkese David Burke che ha detto: "I created this unique line of flavor sprays so people can enjoy the tastes of all of their favorite foods without experiencing the guilt. In all of my years of cooking and experimenting with spices, condiments, and flavors, I have never come across anything that can enhance the flavor of food this easily. We are living in a health-conscious society where people are constantly searching for a way to a healthier lifestyle — Flavor Spray is the solution. Oltre al Pesto Spray c’ è anche la versione Diet Pesto Parmigian Spray with Parmesan Cheese. Curiosi di conoscere gli ingredienti? Acqua, aromi naturali e artificiali, sale e sodio benzoato come conservante. Una spruzzata e voilà! E ogni volta mi stupisco di quello che la chimica degli aromi può arrivare a concepire e di come sia facile ingannare le nostre papille gustative.

Annunci

2 commenti on “Pesto: pinoli, anacardi o spray?”

  1. andrea rossi ha detto:

    aiuto! pesto spray?

    ok, ora per protesta dedichero’ MOLTO MOLTO MOLTO più tempo alla preparazione del pesto
    di quanto non facevo prima.
    prima di raccogliere il basilico dal mio orticello, gli raccontero’ della fine nobile che farà e che la nostra chiacchierata è la pacifica protesta di chi vuole magiare come si deve, e sa che non sarà quel poco di pesto a rovinargli la linea.. (anzi: con gli ingredienti del pesto credo si possa campare cent’anni!!!! )

    😛

  2. […] non sono da meno con il Pesto, mi sono ricordata di aver scritto anche di questa versione di pesto […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...