Cosa c’è di nuovo nel web? Cibolando, il paese della buona alimentazione

Tra i lettori di Trashfood ci sono degli insegnanti particolarmente attivi e già impegnati in programmi di educazione alimentare. Potrebbero essere interessati a
Cibolando. Conto alla rovescia per il portale a sostegno dell’educazione alimentare che nasce dal progetto Nutrilandia, idea vincitrice del concorso “ Alimentarsi bene, vivere meglio”, lanciato piu’ di un anno fa da ideaTRE60 in collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano.
100 mila euro lo stanziamento per la realizzazione dell’idea vincitrice. La proponente del progetto vincitore è Silvia Annaratone, docente e comunicatrice scientifica che ha già ideato e coordinato un progetto simile nella struttura per il Politecnico di Milano. Gli obiettivi prefissati sono promuovere l’importanza di una corretta educazione alimentare fra gli adolescenti, e favorire l’avvicinamento e la conoscenza da parte dei ragazzi, delle professioni, tradizionali e innovative, nell’ambito del settore agroalimentare, dell’enogastronomia e del turismo enogastronomico.
Sul sito allestito seppure in via preliminare gli studenti e scuole interessate si possono già registrare per partecipare a due concorsi : IL CIBORG RISTORANTE e KILOMETRI 0.
Oltre al portale si può essere aggiornati sul progetto Cibolando sui social network, seguendo l’account twitter @Cibolando, la pagina Facebook e Youtube.

Riusciranno Mr Eat , la Fat gang, giochi e caccia al tesoro tra regioni, a raggiungere gli obiettivi?

Advertisements

4 commenti on “Cosa c’è di nuovo nel web? Cibolando, il paese della buona alimentazione”

  1. Mauro Ronci ha detto:

    Lo spero proprio e attendo di vedere gli sviluppi più concreti del progetto.

  2. daniele ha detto:

    Gentile Dott. Ferretti,

    a proposito di educazione alimentare, dato che le capita di collaborare con la testata IL FATTO ALIMENTARE, finanziata da alcuni grandi gruppi dell’industria alimentare, le sottopongo questo articolo ma soprattutto i commenti che hanno fatto seguito:

    http://www.ilfattoalimentare.it/milano-dieta-berrino-70-mila-bambini-scuole-anomalia-da-risolvere.html

    Diversi lettori, come il sottoscritto, tengono gli occhi bene aperti quando si tratta di bambini, e più in generale quando hanno il sospetto di trovarsi di fronte a casi di lobbying.
    La stimo molto e leggo regolarmente i suoi interventi, le chiedo quindi una opinione in merito.

    Grazie,
    Daniele

  3. […] un interessante progetto recensito sul blog Trashfood.comdi Gianna […]

  4. […] un interessante progetto recensito sul blog Trashfood.com di Gianna […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...