Lasagne biotech

lasgana QuornLeggo che oggi è la nona edizione del ‘World pasta day’ nato "per celebrare l’alimento principe della cucina italiana ma non solo. Quest’anno il tema principale della celebrazione vertera’ sulla versatilita’ cosmopolita di un ‘classico’ della tavola, apprezzato dai consumatori di tutto il mondo. Da secoli la pasta caratterizza la dieta mediterranea e al giorno d’oggi si sta consolidando sempre piu’ come alimento universale, punto d’incontro ideale tra culture gastronomiche diverse". Ed è proprio vero, ho pensato però di festeggiarlo a modo mio, pensando ai vari articoli già scritti sul tema come la pasta di Spiderman e qualche novità in piu’. Avete pensato a quale condimento usare sulla pasta al bubble-gum? o su quella alla fragola? E che dire della pasta Kraft in vendita su Amazon? Sempre della Kraft c’è anche il formaggio spray. E se invece vi va di fare una versione vegetariana della classica lasagna, vi consiglio quella della foto. E’ una delle proposte della Quorn, niente carne nel sugo però, e quindi niente colesterolo né grassi animali, ma solo micoproteine derivate dal fungo Fusarium venenatum. La casa produttrice del Quorn, è stata per un pò di tempo la Watson Foods, di proprietà della farmaceutica AstraZeneca, nota per il suo impegno nelle biotecnologie. I prodotti a marchio Quorn ora sono proprietà della Premier Foods e sono presenti in numerosi paesi. Non sono poche le controversie che ha dovuto affrontare l’azienda, in particolare negli Usa dove alcune associazioni di consumatori hanno rivolto l’attenzione sulla possibile allergenicità delle proteine ottenute dai funghi. Non la pensa così la National Vegetarian society di cui la Quorn è stata sponsor alcuni mesi fa, qui le ricette a base di micoproteine.

Fonte immagine:Quorn

Annunci

4 commenti on “Lasagne biotech”

  1. ARKIN ha detto:

    Un bacio alle dame e un saluto ai cavalieri

    Prima di tutto i miei complimenti per il blog.

    Mi sono sempre chiesto perché il tecnocibo o biotech si sta sempre piu diffondendo, e non cedo che sia la mancata cultura verso il cibo di molti, o i prezzi low ( bassi ), visto che le lasagne biotech costano quanto quelle normali* se non di piu.

    Ma il motivo è molto semplice, l’ossessione della linea, no ai grassi, no ai condimenti sostanziosi, no ai zuccheri ecc, ma se non ci sono sti benedetti grassi nella lasagna o un bel sugo corposo, ma che lasagna è? E allora cui che intervengono gli esperti del settore alimentare ( esperti della manipolazione e della sostituzione ), con il sostegno di molti “ è il mercato che desidera il tecnocibo, perché condizionati dal falso mito dalla bellezza hollywoodiana” quindi smettiamolo con questa ossessione.

    Be una lasagna e bella calorica con tanto di grassi e sugo corposo con carne,
    una lasagna condita con tanto di proteine estratti da un fungo, non debba nemmeno chiamarsi lasagna, è un uso improprio del nome “lasagna”

    vita lunga alla pasta e alla dieta mediterranea.

  2. Grissino ha detto:

    Bah, sì, vabbè, la dieta mediterranea fino a un certo punto… sai che palle la pasta tutti i giorni. Per Halloween farò con le mie mani le lasagne alla zucca e salsiccia.
    🙂
    Potrei proporle sul mercato americano!

  3. abdo ha detto:

    moi chef de parte de cuisine italiane au maroc billa lasgane merci tele 062180761 appelle moi pirvapori

  4. abdallah ha detto:

    bonjorno comi stay bini moi cuissiner marocino travaille restanrante el gouseto gwarda en mesages s t p bonne année siniora


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...