Scopri di cosa si tratta

foto

Vediamo chi conosce questo prodotto.

Annunci

33 commenti on “Scopri di cosa si tratta”

  1. giulia ha detto:

    sushi congelato??? :-0

  2. gianna ferretti ha detto:

    Ciao Giulia, hai pensato al sushi? pensi che ci siano alghe Nori? No,niente alghe 🙂

  3. Biola' ha detto:

    una castagna lessa tagliata in due ?

  4. Silvio ha detto:

    Una forma di formaggio a cui e’ stata tagliata una fetta

  5. gianna ferretti ha detto:

    Ci sono formaggi di quel tipo? cosa potrebbe essere? 🙂

  6. Viditu ha detto:

    Tipo del pecorino romano lo fanno in scorza nera…

  7. bacillus ha detto:

    Formaggio maturato sotto le vinacce

  8. Biola' ha detto:

    ma cosa vinciamo se si indovina ? 🙂

  9. Wyk72 ha detto:

    La butto là: mi sembra la foto al negativo di una barretta al cioccolato/caramello “Mars” della Mars Incorporated, forse l’azienda in assoluto che incarna il peggior archetipo di “multinazionale hardcore”, che idolatra il profitto fine a sè stesso.

    Una splendida versione del medesimo, ottima per la vostra dieta e le vostre arterie è il Mars fritto:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Mars_fritto

    Salutismo allo stato puro.

  10. Grissino ha detto:

    Formaggio affinato nella cenere? (era esattamente cosí quello che avevo comprato…)

  11. Mauro R. ha detto:

    Penso formaggio bello stagionato…ma qualcosa non mi convince…

  12. Dani ha detto:

    E’ formaggio avvolto da una patina di cenere.
    Almeno spero.

  13. Marcello ha detto:

    fois gras?

  14. giulia ha detto:

    @ gianna: sì avevo pensato al norimaki!!!
    un formaggio non dovrebbe essere con quella macchia scura che si intravvede all’interno …
    ma potrebbe essere un frutto/ortaggio…

  15. barbara ha detto:

    Anche a me sembra barretta dii Mars….

  16. Gianna Ferretti ha detto:

    @Biola, stavolta non si vince nulla, per i prossimi mi sto attrezzando. 🙂

    Cercavo il sito dell’azienda per saperne di piu’ ma non l’ho trovato..

  17. eli ha detto:

    Propenderei anch’io per la tesi formaggio, ma alla fine cos’è?
    Il colore non è certo invitante!

  18. gianna ferretti ha detto:

    Domani la soluzione! 🙂

  19. Stefania ha detto:

    cavoli Gianna, che suspense. Sai cosa ho pensato – anche se non ci azzecca con i colori? alla bottarga. Non riesco proprio ad interpretare quelle venature sulla parte superiore, che copre. Non saranno dolmades?

  20. gianna ferretti ha detto:

    ciao Stefania! è stata una sorpresa anche per me, in effetti il nero è un colore non particolarmente gradito.
    Cosa sono i dolmades?

  21. Stefania ha detto:

    sono le ‘polpette’ di riso avvolte nelle foglie di vite… lo so che non sono manco i dolmades, ma quelle venature… boh … un nuovo tipo di gelato?

  22. lina ha detto:

    Formaggio “imbriago”

  23. davide ha detto:

    una fetta biscottata, ammuffita, intrisa nel glicole dietilenico. che dici della fantasia? (le altre risposte sono già state date…)

  24. gianna ferretti ha detto:

    Ecco la soluzione, per ora la foto,

    lo conoscevate? .)

  25. Wyk72 ha detto:

    ..no. Chissà, magari per chi soffre di meteorismo e flatula come il Geom. Calboni (la cosiddetta Ventilatio Intestinalis Putrens), potrebbe andar bene…però è un tantino astringente. A stò punto ficchiamoci anche i “sempreverdi” probiotici, mi pare il minimo sindacale di questi tempi.

  26. Wyk72 ha detto:

    (Video esplicativo per chi non ricordasse il Geom.Calboni)

  27. Stefania ha detto:

    eeehh? stracchino nero???!!!!

  28. giulia ha detto:

    che delusione…. 😦

  29. bacillus ha detto:

    Un paio d’anni fa partecipai ad un incontro tenuto da un giornalista enogastronomico noto dalle mie parti. Il tema doveva essere qualcosa sul vino, ma si trattò puramente di un’autocelebrazione del giornalista stesso. Comunque, verso la fine fu prodigo di consigli per noi popolino di ingenui produttori ed operatori del settore. A questo proposito, raggiunse vertici straordinari quando disse: “per far riprendere l’interesse della gente tirate fuori qualcosa per cui il vino fa bene alla salute!”. Ehi! Certo, come no! Cosa vuoi che sia. Migliaia di persone muoiono ogni anno a causa diretta o indiretta dell’alcool, e noi dobbiamo arrovellarci per far credere alla ggente che invece il vino ti allunga la vita…
    Evidente, comunque, che lui era addentro al mondo del marketing del food & drink, nel quale ormai sappiamo è di moda inventarsi prodotti che in qualche modo si rivolgono alla tutela della salute. Assieme a quella del “naturale”, la “nutraceutica” è una follia che ci sta opprimendo e con la quale credo che dovremo convivere per lungo tempo ancora.

  30. bacillus ha detto:

    ostrega! Il post precedente manca di un pezzo. Esso iniziava così:

    Un caso emblematico della follia dei nostri tempi. A conferma del delirio che domina negli uffici commerciali delle aziende alimentari da diversi anni a questa parte.

  31. Paolo ha detto:

    E’ un tartufo nero

  32. gianna ferretti ha detto:

    @paolo.già risolto l’arcano 🙂

  33. Oliviero ha detto:

    Mi sapresti dire dove posso trovarlo? Volevo inserirlo nel mio blog. Grazie!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...