Lo spessore del caffè

Ma non lo avevano già inventato quattro anni fa? Fu presentato infatti al Salone del Gusto nel 2002.

espesso

Cosa ci fa allora tra le Best inventions del 2006 secondo Time Magazine? Forse si spiega con la presentazione del prodotto negli USA nel settembre scorso. Comunque credo che Martin Lersch, il curatore del blog Klymos, abbia ragione, l’ingrediente segreto del caffè solido Lavazza, da mangiare con il cucchiaino bucato, deve essere un addensante o forse una combinazione, potrebbe essere la gomma di guar o di xantan?. Devo dire che l’aspetto non è il massimo (1,2), le reazioni contrastanti (3,4). Qualcuno lo ha provato?

Annunci

11 commenti on “Lo spessore del caffè”

  1. Grissino ha detto:

    Beh, a me ispira parecchio invece!
    🙂

  2. gianna ferretti ha detto:

    non barare Alessandro..:-)

  3. Grissino ha detto:

    No davvero. Le schifezze prima di condannarle bisogna almeno assaggiarle una volta e vedere gli ingredienti, no?
    😛

  4. Lori-OV ha detto:

    Io al salone del gusto quest’anno ci ho lavorato e nella lounge per vip della lavazza presentavano una cosa simile che pero’ chiamavano “bigusto” La tazzina era divisa in due e nelle due parti due gusti spumosi o uno spumoso e l’altro caffe’ normale.
    I gusti spumosi avevano la consistenza di una crema gonfia plasticosa. Meglio la classica tazzulella ‘e caffe’ presa con le tre C (czz com coce!).

    Bellissimo questo blog. Avrei un sacco di domande e non so da dove iniziare..

  5. susi ha detto:

    ti dirò, se avesse un buon profumo io lo proverei volentieri…però non l’ho mai visto in giro.

  6. PlacidaSignora ha detto:

    Io lo assaggerei volentierissimo invece!

  7. vale ha detto:

    al caffè zucca in piazza duomo a milano lo hanno..fantastico..
    è praticamente una mousse..ma non c’è nulla di strano dentro, è fatto solamente utilizzando il sifone..lo può fare chiunque 😉

  8. gianna ferretti ha detto:

    Ciao Vale, non so come lo preparano a Milano, però l’uso di addensanti è previsto in questo caffè, altrimenti non potrebbe raggiungere il grado di solidità che vediamo nelle foto e nei filmati.

  9. bacco ha detto:

    ricetta spagnola? magari Ferran???

  10. lola ha detto:

    Io l’ho provato in uno dei vari Caffè Lavazza. Sinceramente non è il migliore della serie, però piace perchè è una novità. Non si mescola nè si zucchera, e te lo servono con un cucchiaino bucato proprio a far vedere la densità.
    Non ha un sapore definito, soprattutto non di caffè, è piuttosto una spuma densa dolce, tipo prodotto dolciario. Te la erogano da una bomboletta uguale a quella della panna spray. Tuttavia, non credo sia nocivo nè preparato con ingredienti tipo gomme e simili, semplic addensanti dolciari a parer mio.
    Cosa 2,00 euro; in tazza grande 2,50 euro.
    Saluti a tutti!
    *Lola*

  11. […] ha concepito Espesso. Come si chiamerà il nuovo caffè pronto da bere della Illy, simile al caffè freddo, distribuito […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...