L'Italia, il paese delle confraternite enogastronomiche

loghi-confraternite

Italia, paese di santi, poeti,navigatori e..di confraternite enogastronomiche. Oggetto di attenzione delle Associazioni sono sia ricette, formaggi, salumi, paste e ripieni,non mancano ortaggi e spezie. In provincia di Pavia ci sono la confraternita del Risotto, del salame di Varzi, la confraternita del cotechino caldo e perfino del cotechino magro. A Marano Lagunare hanno fondato la Compagnia del Bisato in speo, a Vicenza è scontato c’è quella del baccalà.

Nelle Marche c’è la Confraternita del cacio pecorino piceno. In Liguria c’è quella del basilico. A Sud ci sono la confraternita del Peperoncino e l´Associazione Confraternita del Pesce Azzurro di Cetara.. Poi c’è la Confraternita dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Reggio Emilia e quella della Torta di Patate. Alla rana e al salame d’oca è dedicato l’ordine lomellino. Chissà quante altre ce ne sono.

A Bologna poteva mancare la Confraternita del Tortellino? E la nuova nata? Oggi ho scoperto la Emerita Confraternita della Patata di Bologna, associazione nata per promuovere iniziative legate alla “patata tipica Bolognese.

Chissà se organizzeranno qualcosa il prossimo anno in occasione dell’anno internazionale della patata?


Iodì.Te lo do io lo iodio!

Dopo la patata al Selenio, è’ nata Iodì, la prima patata allo iodio ed è frutto della collaborazione tra la Pizzoli R&S e il Dipartimento di Scienze degli Alimenti dellʼUniversità di Bologna. Lo iodio viene apportato mediante nutrizione fogliare e dopo essere stato assorbito, si trova anche nei tuberi. Quanto iodio è contenuto in Iodì?
Troviamo scritto:
“In 200 grammi di patate è contenuto iodio in quantità tale da soddisfare il 40% del fabbisogno di iodio settimanale”
oppure:
“200g di patate Iodì apportano più del 30% del fabbisogno giornaliero (1,2)

Quale sarà l’informazione corretta? E quanto iodio rimane dopo cottura?


Antitrust:un numero verde per i consumatori

latte Parmalat

E’ attivo da diversi giorni il numero verde 800166661. Dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle ore 14,sarà possibile segnalare pubblicità ritenute ingannevoli. Tra le ultime aziende di cui si è occupato l’Antitrust c’è la Parmalat. Il comitato di controllo dello IAP (Istituto di autodisciplina pubblicitario) e l’Antitrust, hanno emesso dei provvedimenti di ingiunzione e condanna per quanto riguarda la pubblicità dei succhi Santal e la scritta sulle confezioni di Latte Parmalat Omega 3.

Nel primo caso non sono stati forniti documenti idonei a sostenere i claim pubblicitari e i benefici effetti sulla salute: “5 mix che rinforzano la frutta con i principi della frutta e moltiplicano l’effetto salute”. e “verde per la vista, rosso per la pelle, blu per la circolazione, giallo per le difese naturali“, che associavano alle cinque bevande di colore diverso precise e determinate azioni a favore dell’organismo. Ritenuta fuorviante per il consumatore anche la relazione tra latte omega 3 e salute del cuore.

Allora avete preso nota del Numero Verde? Mi è tornato in mente il post sulla San Carlo, la prossima settimana, darò anch’io il mio contributo.

Fonte: Iap.it ,Papille vagabonde.


La guerra del pistacchio

Seconda puntata di Te lo do io l’alert, prendendo spunto dagli alert del sistema Rapid alert system for Food and Feed (RASF), partiamo per un viaggio verso i paesi da cui importiamo derrate alimentari sia di origine animale che vegetale. In Italia abbiamo il pistacchio DOP di Bronte, ma oggi non parliamo di lui, bensì dei pistacchi che importiamo. Dalla lettura dei report degli ultimi mesi si nota con quanta frequenza vengono segnalate partite di pistacchi bloccate al confine a causa di contaminazione con aflatossine. Provenienza:Iran.

Leggi il seguito di questo post »


Food photo-tour

Colti da irresistibile voglia di fotografare il cibo? ecco cosa potreste trovarvi davanti nel caso di un prosciutto cotto Made in USA, additivi e addensanti all included! Mystery Meat Macrophotography


Questa settimana su Trashfood

mosaico Trashfood settimanale

-Cosa fanno insieme i frutto-oligosaccaridi, i galatto-oligosaccaridi e amido resistente? Alixir regularis, ma sono così introvabili le fibre prebiotiche? sembra di no.

-Per tutti coloro che pensano che gli oli raffinati siano usati solo nelle friggitorie, ecco la prova che sono molto piu’diffusi di quanto si creda. Studenti a caccia di olio di palma bifrazionato all’università di Firenze.

-Un grande risultato!Trashfood da qualche giorno è linkato nell’area tematica del sito che l’Istituto Superiore di Sanità ha dedicato agli interferenti Endocrini. Come ho già detto, uno stimolo in piu’ per migliorare.

-Girare il mondo e assaporare le differenze culturali anche legate alle immagini sul cibo. Con Places, il nuovo servizio di mappatura di Flickr.

-Dalle letture settimanali del report settimanale RAPID ALERT SYSTEM FOR FOOD AND FEED (RASF), nasce una nuova categoria Te lo do io l’alert,questa settimana il protagonista è stato Escherichia coli 0157:H7, un batterio che puo’ provocare severi problemi intestinali.

-Piatti insapori? Mai piu’ con il Grill Flavour spray e per giunta è organic.