ET.chettibus®-16

Si ricomincia. Nuova etichetta misteriosa.

Ingredienti: Albume d’uovo, farina di frumento, zucchero, olio vegetale,biscotto ai 5 cereali (10% – farina ai 5 cereali:avena, farro, frumento,orzo, segale; albume d’uovo,grassi vegetali: palma,cocco girasole,colza), uovo (8%), fibra di mais (5%), agenti lievitanti: bicarbonato di sodio; agenti lievitanti: E450,E341; miele, yogurth scremato in polvere; emulsionanti E471 477;succo di limone, aromi

Di cosa si tratta?

Annunci

21 commenti on “ET.chettibus®-16”

  1. meristemi ha detto:

    AIA aeQuilibrium?

  2. Gianluca Aiello ha detto:

    Qualcosa che non mangerei mai. 🙂

  3. Wyk72 ha detto:

    Così a occhio e croce potrebbe essere un biscotto proteico, o una barretta proteica “cereali e fibre”, insomma un qualcosa “da forno” di stampo (forse) vagamente salutistico, visto che l’ingrediente principale è l’albume d’uovo. Strana la dizione di “olio” generica, potrebbe essere anche dell’olio minerale per differenziali, per quanto ne sappiamo. Olio sì, madechè? Invece i grassi vegetali sono specificati molto precisamente nell’origine, indi potrebbe essere un prodotto coop (spesso loro mettono questa informazione nelle etichette).

  4. meristemi ha detto:

    Io dico che quell'”olio” generico è un artefatto di Gianna per complicare la vita ai detectives… 😉

  5. Gianna Ferretti ha detto:

    Edit: c’è scritto “Olio vegetale”, scusate!

    @Meristemi. AIA aeQuilibrium non è abbastanza 🙂

  6. franco ha detto:

    aia aequilibrum torta ai 5 cereali

  7. Wyk72 ha detto:

    Ma AIA non faceva pollame una volta? Mi sono perso qualcosa nel frattempo?

  8. Stefania ha detto:

    si anche io pensavo ai polli!!!! 😀 polli ai 5 cereali 😀

  9. Gianna Ferretti ha detto:

    Bravo Franco, ma l’assist di Meristemi è stato fondamentale. 🙂

  10. meristemi ha detto:

    Gianna, con google si trovava ;-). Devi camuffarli meglio!

  11. Gianna Ferretti ha detto:

    Sai che avevo provato?

  12. cristiana carrino ha detto:

    ma è bellissimo questo gioco! peccato non abbia fossi in ufficio prima … avrei detto una sorta di spumiglia cruda (altrimenti non puoi mettere come primo ingrediente l’albume) da cuocere.

    … una volta li facevo io questi cosi … vi garantisco che è divertente!

    e allora vediamo in quanto mi “sgamate” questo prodotto … per renderlo un po’ più interessante, dato che dichiaro le percentuali, “voglio” anche il nome legale associato (… il quid)

    LISTA INGREDIENTI: Latte scremato, pesci molluschi e crostacei in proporzione variabile 20,4% (cernia, calamaro, moscardino, cozza, gamberetto), polpa di pomodoro, acqua, semola di grano duro 8,9%, farina di grano tenero, uova 4,1%, olio vegetale, olio extra vergine di oliva, aglio, amido di tapioca, zucchero, aromi, noce moscata, pepe nero.

  13. Paolo ha detto:

    Cristiana: così su due piedi, senza guardare, direi un cacciucco…

  14. gianna ferretti ha detto:

    Il latte nel caciucco? comunque deve essere un piatto pronto, zuppa di mare….pasta all’uovo allo scoglio.. 🙂

    Cosa si vince Cristiana?

  15. cristiana carrino ha detto:

    ciao cari,

    gianna ci è andata vicina: era una “lasagna all’uovo ai frutti di mare” in cui, per motivi di puro marketing, i macroingredienti (besciamella, sugo di mare e pasta all’uovo) sono stati scomposti di modo da alzare l’ittico in lista (il primo ingrediente altrimenti sarebbe stato la besciamella).
    … la vittoria implica un applauso, che va a gianna.

    vi risparmio, per pudore, la lista ingredienti di una lasagna sviluppata per il mercato tedesco, con dentro, oltre ai fondamentali besciamella e pasta, anche pesto, ragù di cinghiale (con dentro un po’ di cacao amaro, che sembra togliere l’odore di “freschino” … no comment) e un po’ di gelatina di lamponi per non farci mancare proprio niente.

    l’aneddoto divertente al riguardo è che a un certo punto piomba in italia il responsabile commerciale tedesco dell’azienda per cui lavoravo.
    questo anomalo esemplare della nostra specie, prima di vendere piatti pronti, aveva fatto -lui diceva- lo chef (noi sostenevamo avesse coperto più il ruolo di lavapiatti, ma era un nostro preconcetto) ed era molto convinto e tenace nel sostenere la gamma rivoluzionaria.

    il fenomeno arriva con la geniale idea di una gamma di referenze alemann-etniche di sicuro successo. tra le referenza c’era questa del cinghiale al cacao con pesto e lamponi, probabilmente un piatto tipico di un villaggio sperso e in estinzione della foresta nera.
    a me l’infelice ruolo di svilupparle (infelice perché tra i compiti del responsabile della ricerca e sviluppo rientra anche quello dell’assaggio dei campioni, per validarne la conformità rispetto alle specifiche del committente … il mio entusiasmo è spesso stato moderato in quei momenti).

    … “stranamente” la rivoluzione epocale nel settore dei piatti pronti non ha avuto successo atteso …

  16. gianna ferretti ha detto:

    Divertentissimo! Non mi spiego l’insuccesso del piatto a base di cinghiale al cacao pesto e lamponi.;)

  17. Stefania ha detto:

    eh eh eh… manco io me lo spiego! 😀

  18. meristemi ha detto:

    Bella forza, di sicuro mancavano sulla confezione sia la pecetta “più vitamina C grazie al lampone e più antiossidanti graze al cacao amaro” che il claim “le catechine del cacao annullano colesterolo del cinghiale” 🙂

  19. franco ha detto:

    perchè non conoscete i tedeschi… con lamponi e cacao
    ci vuole anche la panna montata, non vitamine e antiossidanti.
    E il preparato per il cappuccino visto che è un piatto italiano.

  20. michele ha detto:

    Albume d’uovo, farina di frumento, zucchero, olio vegetale, biscotto ai 5 cereali (10%-farina ai 5 cereali: avena, farro, frumento, orzo, segale; albume d’uovo, grassi vegetali: palma, cocco, girasole, colza), uova (8%), amido di mais (5%), agenti lievitanti: bicarbonato di sodio, E450, E341; miele, Yogurt scremato in polvere, emulsionanti: E471, E477, succo di limone, aromi, frutta a guscio, arachide.

    uguale uguale al sito ma Gianna mi deludi…
    bastava fare cerca su google…..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...